Io sono una terranovista

Quando ci lascia uno di loro..tristezza, solitudine, vuoto. Una presenza importante la loro, quanto la loro assenza. Ci sono mille domande, mille perchè..sempre troppo presto. Non ci si abitua mai. Ma io mi son data un perchè, pensando alla mia Fata che se ne è andata, mi son data modo di poter fare qualcosa, non rimanere ferma nel mio dolore, profondo dolore. Lei mi ha lasciato un grande e importante messaggio.. <3

Viaggiare con 3 cani di Terranova

Viaggiare per 4100 km in camper, 4 persone, 3 cani di Terranova Camilla , Akira e Gastone. Un viaggio durato 15 giorni, in giro per l’Europa.  12 città, 7 nazioni. Questo ha fatto il nostro amico Pietro Lampignano, con la sua famiglia e i suoi 3 cani. Laddove molti si fermano, trovano impossibile fare e organizzare una avventura indimenticabile, lui è riuscito! Capitali, metropolitane, centri commerciali, parchi, monumenti..ovunque è stato permesso e in molti casi facilitato l’accesso ai suoi cani, di cui una disabile e condotta su un carrellino. Si può fare, con amore e determinazione!

https://www.facebook.com/pietro.lampignano/videos/2571041762941376/?q=pietro&epa=SEARCH_BOX

Camilla, Akira e Gastone

Cronaca di un risveglio

La nostra amica Liviana M. racconta in modo divertente come si svegliano tutti terranovisti del mondo al mattino… 🙂

Cronaca di un risveglio :
è mattina … la camera è in penombra … sono in “dormiveglia” …guardo la sveglia .. sono le 6.22 …penso “meno male posso dormire ancora un po’ ” mi immergo nel piumone … il peloso che sta facendo le “pulizie mattutine” … sento che si alza e si avvicina … io gli do le spalle … ferma immobile … se capisce che sono sveglia sono finita … sento una leggera spinta sulla schiena e il suo caratteristico respiro … non mi muovo … fa un leggero abbaio come quando vuole attirare la mia attenzione … io niente … una mummia … sento che il peloso è fermo che mi osserva … stiamo così per un minuto … penso “ok è fatta … ha desistito” quando …. SBAM … una zampata tra collo è orecchio che mi rintrona … mi giro di scatto e il mio naso sbatte contro il suo tartufo freddo e umido e vengo travolta da una leccata in faccia … ‘na doccia … cerco di allontanarlo … lui si gira e la sua coda festosa mi arriva in faccia (che per quanto morbida proprio bene non fa) … si mette in posizione grattata … comincio a massaggiare il posteriore quando lo sento collassare sul pavimento (baloo non si accuccia … si schianta) … alzo la testa dal cuscino e lo vedo a pancia un su e le zampe all’aria … messaggio ricevuto forte e chiaro … mi sporgo dal letto (posizione non proprio comoda ) e inizio a grattare con vigore la panciotta per un bel po’ … mi fermo e lui alza la testa come per dire “tutto qua … già finito?” … riprendo fino a che lo sento che ha iniziato a russare … siano ringraziati tutti i santi del cielo … Mi riavvolgo nel mio piumone e …. suona la sveglia.
Fine

Leggi tutto →