Psicologia canina: imprinting e socializzazione

La presa di coscienza di un cucciolo comincia molto presto, ossia durante il periodo di “transizione”, che corrisponde alla terza settimana di vita. In questo periodo il cucciolo si attacca alla madre scoprendo di essere un cane secondo quel processo chiamato di impregnazione, diventato celebre grazie ai primi etologi, soprattutto Konrad Lorenz, che ha parlato di imprinting. Leggi tutto →

Il “soldato” Gander

Nel 1940 Gander era il “cane di famiglia” del signor Rod Hayden, un cittadino della città di Gander situata nell’Isola di Terranova. A quel tempo, il nome del cane era Pal.
In città Pal era un cane conosciuto da tutti e spesso capitava che venisse scambiato per un orso dai piloti che atterravano all’aeroporto. Leggi tutto →

I giochi di attivazione mentale

foto0187Il gioco nel cane costituisce un’attività fondamentale sia nelle prime fasi di sviluppo che nell’età adulta.
Attraverso il gioco il cane non solo svolge un’attività piacevole e automotivante ma al contempo migliora le sue capacità di adattamento ai nuovi ambienti e la socializzazione sia verso altri cani sia verso l’uomo e altri animali.
Il gioco quindi svolge la funzione di apprendimento, divertimento, coesione sociale, adattamento, incentivazione e motivazione, consente la definizione di ruoli e status sociali ed è infine una fondamentale valvola di sfogo. Leggi tutto →

Il pedigree non è mai un optional

Sai ho acquistato un bellissimo cucciolo di razza terranova! Però l’ho preso senza il pedigree perchè a me non interessa. Il padre e la madre comunque il pedigree ce l’hanno eh! L’ho pagato solo 500 Euro ed ho risparmiato un sacco di Euro!

Bravo cretino, risponederei io! Hai speso 500 Euro per un meticcio e non hai risparmiato niente. Avresti dovuto riceverlo gratuitamente… Leggi tutto →