Banca del sangue per i nostri cani

Nel caso dovesse servire:
Amici per Sempre
Banca del Sangue di Roma
Dir.San. Dott.ssa De Nardis Silvia
Iscrizione Albo Ordine di Roma n.1930
Aut.Reg.Lazio n.1223
Via Giuseppe Pianigiani, 89 – 00149 Roma

La nostra Banca del sangue per cani e gatti si occupa della raccolta e della conservazione del sangue e del suo utilizzo a scopo terapeutico tramite un programma volontario di donazione.
Ci adoperiamo nel pieno rispetto delle linee guida relative all’esercizio delle attività sanitarie riguardanti la medicina trasfusionale in campo veterinario emanate dal Ministero della Salute nel 2016 (Gazz. Uff. 01/02/2016).idoneità del donatore
Per essere un donatore di sangue è necessario che il soggetto sia in buona salute, regolarmente vaccinato, abbia un’età compresa tra 2 e 8 anni, peso più di 25 Kg se cane e 5 kg se gatto, non assuma farmaci e sia di indole docile. I soggetti idonei entreranno a far parte della lista dei donatori e potranno donare sangue fino ad un massimo di 4 volte l’anno.
I soggetti donatori riceveranno, gratuitamente, una visita clinica, gli esami ematici volti a valutare il loro stato di salute ed i test per le malattie infettive tra cui Leishmania infantum, Ehrlichia canis, Anaplasma phagocytophilum, Babesia canis, Dirofilaria immitis, FIV, FelV, Mycoplasma haemofelis e gruppo sanguigno, secondo un programma prestabilito.
Perché è importante la donazione di sangue
Il sangue ed i suoi componenti sono presidi terapeutici preziosi e insostituibili. La terapia trasfusionale permette ai veterinari di salvare animali in situazioni di grave emergenza. Per la loro funzione vitale essi trovano un ampio impiego terapeutico. Vengono infatti utilizzati per la cura di numerose patologie, ed in alcuni casi di emergenza rappresentano un rimedio indispensabile per la salvezza della vita del paziente.Per la donazione di sangue
si riceve su appuntamento
tel. 348 5992366
tel. 346 7330452
Informazioni
Nel cane sono riportati numerosi gruppi sanguigni determinati da 8 antigeni specifici presenti sulla superficie degli eritrociti. Il gruppo sanguigno del cane accettato a livello internazionale, il DEA (dog erythrocyte antigenes), è basato proprio su questi antigeni. È calcolato che il 40% della popolazione canina è DEA 1 positivo e può ricevere trasfusioni sia dal gruppo DEA 1.1 positvo e sia da quello negativo. Invece i cani con gruppo DEA 1.1 negativo possono ricevere il sangue solo dallo stesso gruppo.
Nel gatto esiste un unico sistema di gruppi sanguigni basato anche qui sulla presenza di due antigeni per cui un gatto può appartenere al gruppo A, B oppure AB. I soggetti di gruppo A sono i più rappresentati mentre quelli di gruppo B possono appartenere a razze quali Devon rex, British shorthair, Turkish angora e altre. Il gruppo AB è estremamente raro. La determinazione del gruppo sanguigno nei pazienti di razza felina assume una particolare importanza in virtù del fatto che nel plasma felino possono esistere anticorpi naturali anti-A e anti-B. Nei soggetti di gruppo B sono presenti potenti anticorpi anti-A che provocano gravi e pericolose reazioni trasfusionali, mentre nei gatti di gruppo A gli anticorpi anti-B, quando presenti, sono più deboli e danno reazioni più blande. I gatti di gruppo AB sono privi di anticorpi.
e-mail: amicipersempresnc@yahoo.it
Via G.Pianigiani, 89 – 00149 Roma (RM)

Isabella