Il “soldato” Gander

Nel 1940 Gander era il “cane di famiglia” del signor Rod Hayden, un cittadino della città di Gander situata nell’Isola di Terranova. A quel tempo, il nome del cane era Pal.
In città Pal era un cane conosciuto da tutti e spesso capitava che venisse scambiato per un orso dai piloti che atterravano all’aeroporto.
Adorava giocare con i bambini della città che spesso gli attaccavano addosso una slitta e si facevano trainare per le vie innevate durante i rigidi inverni. Un giorno, mentre giocava con un gruppo di bambini, Pal graffiò accidentalmente il viso di uno di loro mentre cercava di salutarlo con le sue enormi zampone.

Appreso che il cane dovesse essere abbattuto a causa dell’incidente, il Signor Hayden, decise di regalare Pal al 1° Battaglione del Royal Rifles of Canada affinchè diventasse la loro mascotte e potesse comunque essere strappato ad un’ingiusta morte.
I loro nuovi proprietari decisero di chiamarlo Gander, in onore della cittadina presso cui prestava servizio il Battaglione.

Nel 1941 Gander e i Royal Rifles furono inviati a combattere ad Hong Kong dove si unirono insieme alle altre truppe del Commonwealth per difendere l’isola dagli attacchi dei Giapponesi.
Durante la Battaglia del Lye Mun, Gander dimostrò un grande coraggio proteggendo con tutte le sue forze i suoi “colleghi canadesi”. Quando infatti i paracadutisti giapponesi atterrarono nel settore dell’isola presidiato dalle truppe canadesi, Gander “salutò” i nemici con forti abbai e tentando di morderli alle gambe.
In un’altra occasione Gander sorprese i nemici che si stavano avvicinando ai soldati canadesi caricandoli letteralmente.

Gander mostrò però il suo ultimo e più grande atto di coraggio e fedeltà durante un altro attacco giapponese. Si narra che durante la battaglia, fu lanciata una granata nei pressi di un gruppo di soldati canadesi. Probabilmente, senza che i suoi compagni lo vedessero, Gander afferrò la granata in bocca e la portò via in posto lontano in modo che non potesse ferire i suoi colleghi.
Sfortunatamente la granata esplose quando ancora Gander la stava trasportando via, uccidendolo all’istante. Con un eroico atto di estrema fedeltà, come solo un cane sa dare, sacrificò la sua vita per salvare quella dei suoi amici canadesi.

La storia delle eroiche imprese di Gander, una volta ben conosciuta e raccontata migliaia di volte tra i cittadini della sua città, fu quasi per essere dimenticata. In una conversazione tra la signora Mrs. Eileen Elms (la quale conosceva il cane con il nome di Pal e la cui sorella era stata graffiata dal cane) e lo storico Frank Tibbo, fu ricordato l’eroico atto di Gander.
Grazie ai loro sforzi, la storia di Gander tornò alla luce e venne finalmente riconosciuto il suo immenso atto di coraggio.

Gander, il terranova, fu premiato con la prestigiosa Dickin Medal, equivalente alla Victoria Cross concessa ai soldati del British Commonwealth in onore dei loro atti eroici. Gander è stato premiato con la sua medaglia nell’Agosto del 2000 a Fredericton (Canada) durante il raduno dei veterani canadesi che hanno coraggiosamente combattuto ad Hong Kong.