Il pedigree non è mai un optional

Sai ho acquistato un bellissimo cucciolo di razza terranova! Però l’ho preso senza il pedigree perchè a me non interessa. Il padre e la madre comunque il pedigree ce l’hanno eh! L’ho pagato solo 500 Euro ed ho risparmiato un sacco di Euro!

Bravo cretino, risponederei io! Hai speso 500 Euro per un meticcio e non hai risparmiato niente. Avresti dovuto riceverlo gratuitamente…
Sfatiamo subito il mito: il pedigree non è un blasone! E non può essere “acquistato”a parte, dato che non è un optional. Acquistereste mai un’auto con l’opzione “la vuole con il libretto di circolazione oppure intende circolare senza?”. Io credo proprio di no.

Se vi vogliono vendere un cane di razza, DEVE avere il pedigree altrimenti è da coniderarsi meticcio anche se genitori sono in possesso di pedigree ed anche se lui rispecchia tutte le carattestiche specifiche di razza.

Se una persona sceglie un cane di razza piuttosto che un meticcio, lo fa perchè è particolarmente colpita dalle caratteristiche estetiche o caratteriali di quella razza. L’unica cosa che legalmente certifica queste caratterstiche è solo e soltanto il famigerato pedigree.

CHE COS’E’ IL PEDIGREE

Il pedigree è il certificato di iscrizione ai Libri Genealogici che in Italia viene emesso dall’ ENCI (Ente Nazionale della Cinofilia Italiana).
Su di esso sono annotati i dati identificativi di un cane, la razza di appartenenza, la sua genealogia e i dati anagrafici del proprietario e dell’allevatore.
Di un cane fornito di pedigree si conoscono esattamente data di nascita, genitori, nonni, bisnonni e trisnonni: si sa chi, tra gli antenati, è stato campione di bellezza o di lavoro in Italia o all’estero.
Si sa chi ha allevato il cane, ovvero chi era il proprietario della mamma al momento della nascita del cucciolo.

Ovviamente non tutti i pedigree hanno lo stesso valore, in uno possiamo trovare cani di gran valore e ottimi riproduttori in altri cani sconosciuti di cui poco si sa.

I nomi di cani o allevamenti importanti, presenti nella genealogia del cucciolo che stiamo pensando di comprare, sono garanzia di un lavoro di selezione serio fatto nel tempo. Ciò ci offre garanzie di qualità sia morfologiche che caratteriali, due elementi di grande importanza nella scelta di un cane di razza.

A COSA SERVE

Innanzi tutto il pedigree occorre per partecipare a qualsiasi manifestazione ufficiale (esposizioni, prove di lavoro, raduni di razza, etc.), quindi se il vostro terranova ne è sprovvisto è automaticamente tagliato fuori.

In seconda analisi un cane senza pedigree avrà enormi difficoltà nel caso in cui gli cerchiate un partner per la vostra tanto desiderata cucciolata… Come potete dimostrare che il vostro è proprio un cane di razza? Come dimostrerete chi sono i suoi avi?

Difficilmente dunque troverete un proprietario o tantomeno un allevatore disposto a far accoppiare il suo cane con il vostro.

DA RICORDARE

Se vi viene venduto un cane di razza esigete il suo pedigree. E’ la sua carta di identità che lo seguirà per tutto il corso della sua vita il pedigree NON può essere venduto a parte, nè possono farvi una distinzione di prezzo sulla cessione del cane con o senza pedigree. Sappiate infatti che ad un allevatore la denuncia di monta all’ENCI (Modello A) e la denuncia della nascita dei cuccioli (Modello B) con conseguente emissione del pedigree costa in tutto circa 40 Euro a cucciolo!
Un cane senza il pedigree inoltre è un perfetto sconosciuto. Di lui non sapete e non potrete sapere nulla neanche in futuro. Non potete conoscere i genitori e valutarne l’aspetto ed il carattere, non sapete se i gentori o gli avi riportano displasie, ma sopratutto non sapete se il cane SIA UNO DEI TANTI POVERI CUCCIOLI IMPORTATI DALL’EST! Migliaia di cuccioli vengono infatti ogni anno importati illegalmente in Italia, spesso strappati alle loro madri in tenerissima età, costretti ad estenuanti viaggi rinchiusi in bagagliai o furgoni.

Alessandro Semplici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *